PROGRAMMA 2008

La 2.0 beta edizione 2008 , dal contenuto diffuso e condiviso, opera nel corpo contemporaneo delle arti un innesto naturale con la quercia autoctona e rappresenta un diagramma ad alberi della performance artistica, costituendo un episodio multimediale di ambigua , doppia fruizione dell’evento. Questa seconda vita della manifestazione invita ad una aperta collaborazione gli altri attori/danzatori culturali della rete.
La dicotomia conflittuale tra materiale e immateriale rifiutato dalla danza è alla base di questa versione del programma artistico, per una definizione data (dal data base relazionale della rete ) al web 2.0, il modello si riferisce alle tecnologie che permettono ai dati di diventare indipendenti dalla persona che li produce o dal sito in cui vengono creati, opponendo:” il vero al falso, il bene al male, il positivo al negativo, l'alto al basso, per richiamare quell'ordine simbolico (nell'accezione greca di syn-ballein) da cui proveniamo e che ancora ci abita come fondo abissale in cui la coscienza cerca di gettare la sua pallida luce...”

Tutto può essere suddiviso in unità che viaggiano liberamente da un sito all'altro, spesso in modi che il produttore non aveva previsto o inteso abbattendo il confine tra autori e pubblico, mente e corpo, terra e cielo… Quello che avviene nella rete diffusa e quello di mettere in relazione utenti che generano contenuto d’arte, nella prospettiva dinamica di interazione e di commento.
Per questa edizione abbiamo ideato un nodo specializzato di ricerca nella promozione degli eventi presenti nel territorio con una nuova filosofia ed altri approcci di comunicazione , proseguendo il percorso di innovazione creativa e collaborazione tra varie realtà internazionale residenti nella dimora artistica di Torcito che "reificheremo" per una seconda vita in altre realtà della conoscenza.
Il coordinamento artistico di ( metalogo.it ) ha ideato un programma di residenza (dimora artistica dal 2 al 7 settembre 2008) al fine di collaborare ed intervenire attivamente alla conversazione interdisciplinare aperta nell’area del Parco, perchè questo sito possa servire a "metapromuovere" parole chiave per gli eventi che si alternano nelle diverese aree e che in un modo hanno un "ipertinenza" con la Danza ed il Teatro Contemporaneo.

Nell'estate 2008 sul Palco - Centrale di Torcito si balla con la musica dei Gogol Bordello e degli Apres la classe, la Bandabardò, i Sud Sound System, Alborois, i Pendulum, gli Opa Cupa, Mascarimiri, Etc.Etc ...alla fine dell'estate nel Parco-Diffuso ... verrà elaborato il 2.0 documento pubblico, un koan, un indovinello orientale su cui meditare per lo spettacolo del futuro……in punta di piedi.

PROGRAMMA 2007

La prima edizione di questo appuntamento internazionale con la danza contemporanea parte dal corpo come medium, ricettacolo d'informazione, conoscenza e sapienza antica, per danzare ed essere danzati dalla nuova “tèchne”.Offrire la propria dimora allo spirito del luogo con cui si stabilisce un contatto ed edificare bene un progetto di evoluzione umana del territorio. Trovare un colore, un suono, un anagramma fantasioso al nome di un ragno sempre più esagitato, giocando a provocare un innesto partecipativo con gli eventi ideali della terra del rimorso per la costruzione di un “parco danza” a tema naturale al centro del mondo contemporaneo.

Ospite internazionale della rassegna è il giapponese Ko Murobushi, maestro di danza post_atomica e manifesto d’argento vivo all’ultima biennale di Venezia. Nella masseria Torcito presenterà il suo spettacolo e condurrà un laboratorio aperto sul butò, elaborando una videoperformance per gli eventi collaterali della Notte della Taranta in relazione agli studi di Katja Centonze sulle due culture coreutiche messe a confronto.

In concomitanza nella dimora la coreografa Anna Maria De Filippi presenta un progetto speciale sulle tracce di un testo del XI sec. della letteratura Persiana insieme con Mariliana Bergamo, Enrica Di Donfrancesco, Francesca Nuzzo, Francesca Pili; intesse una veste nuova ad Elektra nella femminile compagnia delle arti del corpo mediterraneo, per l’occasione affiancata da un ensemble di “note sulla taranta” ispirate da Raffaella Aprile, Ninfa Giannuzzi , Gianluca Milanese, Andrea Presa Il programma degli eventi di Torcito Parco Danza è impreziosito, inoltre, dai laboratori di teatro danza diretti da Michele Abbondanza e dalla estemporanea danza in loco di Barbara Toma. Il coordinamento creativo di Piero Andrea Pati ( metalogo.it ) come contrappunto a piè di pentagramma porge un invito informale a intervenire attivamente alla conversazione interdisciplinare aperta nell’area del Parco, per dare voce ad una scienza della dimora in armonica tensione con i saperi passati e le innovazioni del presente, così da offrire un documento pubblico, un koan, un indovinello orientale su cui meditare per lo spettacolo del futuro……in punta di piedi.

Masseria Torcito, Cannole (Le) - contatti:info@torcitoparcodanza.it


Visualizza Torcito Parco Danza in una mappa di dimensioni maggiori